mercoledì 8 agosto 2012

Fine del precariato

Come ogni anno, evito di contattare i sindacati poter sapere se a settembre lavorerò o magari entrerò di ruolo, ma amici e colleghi mi chiamano o contattano su facebook trasformandomi in un centro elaborazioni e smistamento dati e informazioni o, come mi chiama L#, in una costola del sindacato.
A traslativa mentre ero alla Biblioteca Nazionale mi ha chiamato addirittura il segretario provinciale del sindacato per avvisarmi che sarò immesso in ruolo... Finalmente! Posso ora vivere con meno ansia sul futuro e sul pane quotidiano, curare con più tranquillità i miei studi e soprattutto instaurare con gli alunni percorsi didattici di più ampio respiro senza l'ansia di doverli abbandonare poco dopo averli conosciuti. A 10 anni dalla laurea dopo sei anni di precariato otterrò il mio contratto a TI. La cosa triste è che io sono tra i fortunati che hanno fatto presto, un'insegnante di ruolo a 35 anni è considerato quasi troppo giovane.