sabato 27 agosto 2011

SALMO 118, 105-112 XIV (Nun)

Lampada per i miei passi è la tua parola,
    luce sul mio cammino.
Ho giurato, e lo confermo,
    di custodire i tuoi precetti di giustizia.

Sono stanco di soffrire, Signore,
    dammi vita secondo la tua parola.
Signore, gradisci le offerte delle mie labbra,
    insegnami i tuoi giudizi.

La mia vita è sempre in pericolo,
    ma non dimentico la tua legge.
Gli empi mi hanno teso i loro lacci,
    ma non ho deviato dai tuoi precetti.

Mia eredità per sempre sono i tuoi insegnamenti,
    sono essi la gioia del mio cuore.
Ho piegato il mio cuore ai tuoi comandamenti,
    in essi è la mia ricompensa per sempre.

1 ant. La tua parola è lampada ai miei passi
e luce alla mia strada, alleluia. 

almanacco 239 - 27 agosto - Melqart

Omini e dei solea vincer per forza | Amor, come si legge in prose e 'n versi.

Santa Monica, madre di Agostino (IV sec.)

Confucio, filosofo cinese, 479 a. C.

1896, scoppia e termina in 45 minuti la guerra anglo-zanzibariana, la più breve della storia.

Art. 1. Gli uomini nascono e rimangono liberi e uguali nei diritti ... Art. 4. La libertà consiste nel poter fare tutto ciò che non nuoce ad altri; così, l’esercizio dei diritti naturali di ciascun uomo ha come limiti solo quelli che assicurano agli altri membri della società il godimento di questi stessi diritti. Questi limiti possono essere determinati solo dalla legge. (Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino, Francia 26/27 agosto 1789)