giovedì 18 febbraio 2010

tachilalia

Sintesi da fonte perduta:
Per contrastare balbuzie e techilalia
Parlare più lentamente ed esagerare i suoni.
Prendersi il tempo necessario per esprimersi tranquillamente.
Provare a stabilire una comunicazione visiva, usando e gesti ed espressioni facciali per facilitare la comprensione.
Strutturare le frasi e produrre frasi corte, ma dotate di significato completo.
Ricordare l’importanza della respirazione.
Praticare esercizi di allenamento dei muscoli facciali e della bocca.
Alcuni esercizi da praticare a casa:
Inspirare l’aria dal naso, riempiendo il corpo di aria, trattenere un secondo il respiro e liberare l’aria dalla bocca producendo il suono /s/ cercando di estendere ogni volta il suono sempre di più.
Alternare facendo crescere e decrescere il suono /s/
Alternare respirazioni con fonazioni: allungare le vocali dopo una inspirazione profonda, numerare con un’inspirazione profonda, ecc...
Esercizi di soffio che possono essergli utili: suonare strumenti a fiato, soffiare sui fogli, produrre bolle in un bicchiere, ecc...
Esercizi di allenamento della bocca e degli organi fonatori di:
Lingua: elevazione, lateralizzazione, vibrazione, rotazione.
Labbra: proiezione,lateralizzazione,vibrazione, pressione.
Mascelle: gonfiare entrambe le mascelle ed intercalare gonfiando quella di destra e poi quella di sinistra.
Velo del palato: fare gargarismi, amplificare gli sbadigli, ecc...